NEWSLETTER NUMERO 1/4 febbraio 2016

Share

2 dicembre 2015 Numero 0


picture

Prospettiva Lavoro è uno spazio aperto alla confederalità, a tutte le categorie e ai servizi con l’obiettivo di scambiare informazioni e diffonderle ai nostri iscritti in ogni luogo di lavoro. Impegnati in tante vertenze, iniziative e attività che assorbono il nostro lavoro quotidiano, non sempre riusciamo a comunicare, e valorizzare, ciò che facciamo. Oppure a guardarlo con il giusto spirito critico, che può essere stimolato dal confronto con ciò che ognuno di noi realizza nel fare sindacato, nelle trattative con le controparti, che siano datoriali o istituzionali. Con questa newsletter, di cui oggi ricevete il numero zero, sostanzialmente una prova ad uso interno, vorremmo condividere esperienze, vertenze, accordi, tra di noi e con i lavoratori che rappresentiamo. Aspettiamo i vostri consigli, per rendere questo spazio funzionale alle esigenze e agli obiettivi che ci proporrete.

Carmelo Farci

Notizie dalla Confederalità

picture Viaggio della memoria, venerdì il dibattito su Ruanda e Darfur

“Ruanda e Darfur, crimini contro l’umanità” è il titolo del dibattito organizzato dall’associazione culturale Sardonia in collaborazione con la Cgil venerdì 4 dicembre dalle 16 nella sala riunioni della Camera del Lavoro Cgil di Cagliari in…

Notizie dalle Categorie

picture

“Non ci casco!” Al via la campagna di sensibilizzazione contro truffe e raggiri

Al via la campagna nazionale di sensibilizzazione “Non ci casco” contro truffe e raggiri, rivolta agli anziani così come a tutti i cittadini, che lo Spi sta promuovendo nel territorio di Cagliari. I primi tre appuntamenti si sono svolti sabato 14 novembre a Siliqua, mercoledì 18 ad Assemini, il 25 novembre a Villasor. Alle assemblee organizzate dalla Lega Guido Rossa d’intesa lo con Spi territoriale, Auser, Silp e Federconsumatori, sono stati invitati sindaci, comandanti dei carabinieri e parroci.

Ex Zuccherificio, riconversione in stallo, per i 42 lavoratori cassa integrazione in scadenza

Preoccupa il futuro dei 42 lavoratori dell’ex Zuccherificio di Villasor che il 31 dicembre vedranno scadere la cassa integrazione per riconversione. Il loro reinserimento lavorativo è infatti legato al progetto della Powercroof, che dovrebbe reimpiegarli nella centrale a biomasse ancora tutta da costruire a Macchiareddu. L’azienda aspetta il decreto ministeriale che sbloccherebbe gli incentivi per l’energia prodotta da rinnovabili. Per fare chiarezza sulle prospettive e su una possibile proroga degli ammortizzatori la Flai ha chiesto un incontro all’assessorato regionale del Lavoro.

Malattie professionali, gli edili promuovono la campagna “Rendi sicuro il tuo futuro”

E’ partita a settembre nel territorio di Cagliari la campagna di sensibilizzazione sulle malattie professionali promossa da Fillea e Inca regionali “Rendi sicuro il tuo futuro”. I lavoratori del comparto edile sono fra i più esposti a malattie come dermatiti, ernia del disco, problemi all’udito e altre patologie che, se riconosciute dall’Inail, possono portare a un risarcimento. Per informare delegati e iscritti la categoria sta organizzando incontri nei luoghi di lavoro e nelle sedi zonali della Camera del Lavoro. Delle visite mediche ed eventuali domande all’Inal si occupa un gruppo di lavoro specifico dell’Inca di Cagliari.

Landini all’attivo regionale per parlare del rinnovo del contratto

Oltre cento delegati della Fiom di Cagliari hanno partecipato all’assemblea di quadri e delegati del 13 novembre per discutere, insieme al segretario generale nazionale Maurizio Landini, del rinnovo del contratto collettivo. La piattaforma è già oggetto delle assemblee che coinvolgeranno tutti i lavoratori per validare il testo da sottoporre a Federmeccanica. Sul fronte territoriale, la Fiom, insieme a Fsm e Uilm, ha presentato una proposta unitaria da portare alla discussione con Federmeccanica Cagliari per definire un accordo sulle relazioni industriali. Sul tema verrà convocato un coordinamento dei delegati Fiom dell’area industriale di Sarroch.

picture

Area industriale Sarroch: Sarlux investirà 646 milioni

646 milioni di euro da investire nell’area industriale di Sarroch: è quanto prevede il piano presentato il 16 ottobre da Sarlux per il triennio 2016 – 2019. L’obiettivo è incrementare efficienza energetica e produttività degli stabilimenti, soprattutto in vista del 2021, quando sarà sospeso il Cip 6. Soddisfatta la Filctem, perché gli investimenti garantiranno il mantenimento dei livelli occupazionali.

Bancari, a novembre le assemblee nel gruppo Intesa San Paolo

Si sono svolte a novembre le assemblee Fisac per la validazione degli accordi collettivi di secondo livello firmati a livello nazionale per il Gruppo Intesa San Paolo. Sono cinquecento i lavoratori delle 50 filiali del gruppo Intesa in provincia di Cagliari nelle quali si voterà per validare l’accordo che regola gli incentivi alla produzione, gli inquadramenti professionali, i limiti del pressing aziendale sulla vendita dei prodotti finanziari che è diventato uno dei primi motivi di stress per i bancari.

Gpr Security, settanta lavoratori senza stipendio

Ennesimo ritardo nel pagamento degli stipendi da parte della Gpr
Security, che opera nel settore degli appalti della vigilanza con
commesse private e pubbliche (Ctm, Università, Casic, Comuni di
Cagliari e Assemini, mercati ortofrutticoli) e continua a pagare le
retribuzioni con ritardi di due o tre mesi, nonostante le committenze
saldino regolarmente le fatture. La situazione crea effetti drammatici
sui settanta lavoratori, che in questi giorni hanno persino difficoltà
a raggiungere i luoghi di lavoro per i costi della benzina e sono
costretti a contrarre debiti per far fronte alle necessità quotidiane
delle loro famiglie.


Porto di Cagliari, il settore è in crescita ma le aziende licenziano

Sono in stato di agitazione i lavoratori del porto di Cagliari che hanno organizzato un presidio davanti alla sede dell’Autorità Portuale il 26 ottobre dalle 10 e 30 alle 13 e 30. Certezza dei livelli occupazionali e introduzione della clausola sociale nel cambio di appalti sono le due rivendicazioni prioritarie della Filt Cgil Cagliari. La preoccupazione del sindacato è cresciuta in seguito all’annuncio di licenziamenti da parte della Clp (Compagnia del lavoratori portuali), una decisione ingiustificabile secondo la Filt, visti i picchi di crescita del settore portuale nell’area di Cagliari.

I dirigenti negano le sostituzioni dei lavoratori assenti, scuole in difficoltà

La segreteria della Flc Cgil di Cagliari denuncia la situazione di seria difficoltà che le istituzioni scolastiche attraversano per le ricadute negative della Legge di stabilità 2015 e della legge 107/15. La scelta di numerosi dirigenti scolastici di non procedere alle sostituzioni dei lavoratori assenti, mette in crisi la funzionalità degli istituti, la piena erogazione e fruizione dell’offerta didattica e l’assistenza e il sostegno alla disabilità. Rinnovato il mandato a procedere in sinergia unitaria con tutte le altre organizzazioni sindacali della provincia.

picture

Centro immigrati Elmas, il consorzio romano annuncia esuberi e si sottrae al confronto

Due mesi di lavoro a Roma e dintorni, con turni da definire ma che riguarderebbero tutti i dipendenti, gli altri mesi nelle sede attuale, il Cara (Centro accoglienza richiedenti asilo) di Elmas: è la soluzione – “inaccettabile” per il sindacato – proposta dalla Casa della Solidarietà (consorzio di cooperative sociali romano subentrato nella gestione del Centro da ottobre dell’anno scorso) per far fronte agli esuberi annunciati qualche giorno fa. La risposta dei sindacati, Funzione Pubblica Cgil insieme a Fisascat Cisl Cagliari, è netta: stato di agitazione con richiesta urgente di un incontro con il prefetto.

picture

Sardegna Ricerche, dopo sette anni di lavoro precario la riconferma è in bilico

Lavorano da sette anni per Sardegna Ricerche come co.co.co. e ora rischiano di non vedersi rinnovata la collaborazione. Sono i 55 precari che lavorano fianco a fianco con altri 55 colleghi a tempo indeterminato nel consorzio che la Regione ha recentemente trasformato in Agenzia regionale. Manco poco alla scadenza delle attuali collaborazioni – fissata al 31 dicembre – per questa ragione Nidil, Fisac e Cgil regionale hanno chiesto un incontro urgente agli assessori del Lavoro e del Personale.

Legge Appalti e call center, emendamento Pd inserisce la clausola sociale

“In caso di successione di imprese nel contratto di appalto con il medesimo committente e per la medesima attività di call center, il rapporto di lavoro continua con l’appaltatore subentrante”: è una parte del testo dell’emendamento proposto nella Commissione parlamentare che ha esaminato il disegno di legge sugli appalti. Se il testo dovesse essere approvato definitivamente, potrebbe far scuola per tutti gli appalti, non solo call center. Per raggiungere l’obiettivo, la categoria chiede il sostegno dei parlamentari sardi.

Questa email è stata inviata a: {email} perchè sei stato registrato sul sito CGIL – Camera del Lavoro Metropolitana Cagliari.
Gestisci la tua sottoscrizione | Cancella la tua sottoscrizione
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: