Pensioni, al via le assemblee nei territori per spiegare l’intesa


Share

Dopo la firma del verbale con il Governo sul sistema pensionistico, gli esecutivi unitari di Spi, Fnp e Uilp nazionali riuniti stamattina a Roma hanno deciso di dare il via a incontri nei territori per spiegare e condividere con i pensionati l’intesa raggiunta. Il confronto, iniziato quattro mesi fa, proseguirà sui lavoratori precoci e anche sullo strumento Ape, che la Cgil non condivide.

Il primo risultato raggiunto con la firma il 28 settembre scorso, individua un percorso che porterà l’esecutivo a introdurre la possibilità di andare in pensione di vecchiaia con 3 anni e 7 mesi di anticipo attraverso il prestito pensionistico (Ape), a erogare la quattordicesima alle pensioni basse, estendendone la platea precedentemente individuata, a elevare la no tax area, a prevedere i ricongiungimenti contributivi pro quota gratuiti e a includere i lavoratori precoci e quelli usuranti in questo nuovo percorso di anticipo pensionistico.(volantino)


Articoli Correlati...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: